Direttore e Maestro del Coro

M° Davide Pozzi

Si è diplomato, con il massimo dei voti, in tastiere storiche e organo e composizione organistica al Conservatorio “G. Verdi„ di Milano.
Presso lo stesso Conservatorio si è successivamente laureato ottenendo la lode e la menzione d’onore in organo.
Ha completato i suoi studi alla Civica Scuola di Musica di Milano e poi alla Schola Cantorum di Basilea.
Come cembalista del gruppo “Estro cromatico” ha vinto il secondo premio al concorso internazionale “Bonporti” di Rovereto e il premio Bärenreiter al “Telemann” di Magdeburg entrambi presieduti da Gustav Leonhardt.
Ha suonato come solista al clavicembalo alla Philarmonie di Berlino, Philarmonie Essen, Kurhaus Wiesbaden, Kurhaus Baden Baden, NikolaiSaal e Schlosstheater Potsdam, Teatro Regio di Parma, Auditorium di Milano, Palazzo della cultura Messina ecc.
Ha suonato in tutta Europa, Israele, Stati Uniti e Giappone, nelle sale più prestigiose: Salle Gaveau, Salle Pleyel e Cité de la Musique di Parigi, Barbican di Londra, Konzerhaus di Vienna e Berlino, Concertgebouw di Amsterdam, Tonhalle Zurigo, Teatro alla Scala Milano collaborando con Il Giardino Armonico, I Barocchisti, La Venexiana, La Mahler Chamber Orchestra, Il Pomo d’Oro, le orchestre da camera di Basilea, Zurigo, Potsdam e altri.
Ha inciso per Sony Classical Germania il concerto Wq 35 di C.P.E. Bach al fortepiano diretto da Sergio Azzolini.
Ha registrato oltre 40 CD. Gli ultimi lavori solistici, usciti per Stradivarius e Fugatto, sono dedicati alle sonate per clavicembalo, fortepiano e organo di C.P.E. Bach ed hanno ricevuto ottimi consensi dalla critica specializzata. 
Già docente di clavicembalo presso il Conservatorio di Cesena attualmente è docente di Teoria, Ritmica e percezione musicale, Basso continuo e prassi al clavicembalo al Conservatorio “G. Verdi„ di  Como.
Dal 2016 è Maestro del Coro e Direttore della Mailänder Kantorei, dove si dedica al repertorio sacro tedesco, dalle Cantate Sacre di J.S. Bach senza tralasciare compositori come F. Mendelssohn Bartholdy, G.Ph. Telemann e altri.