Direttore e Maestro del Coro

M° Davide Pozzi

Davide Pozzi si è diplomato, con il massimo dei voti, in clavicembalo, fortepiano, clavicordo, organo e composizione organistica al Conservatorio G. Verdi di Milano. Presso lo stesso Conservatorio ha conseguito il diploma di secondo livello ottenendo la lode e la menzione d’onore in organo. Ha completato i suoi studi alla Civica Scuola di Musica di Milano con Lorenzo Ghielmi e poi alla Schola Cantorum di Basilea nelle classi di Andrea Marcon e Jean Claude Zehnder.
Dopo essere stato premiato in alcuni concorsi organistici e cembalistici nazionali ha vinto come clavicembalista del gruppo “Estro cromatico” il secondo premio al concorso internazionale “Bonporti” di Rovereto e il premio Bärenreiter al “Telemann” di Magdeburgo entrambi presieduti da Gustav Leonhardt.
L’attività concertistica lo ha portato a suonare in tutta Italia, Francia, Germania, Svizzera, Lussemburgo, Belgio, Portogallo, Spagna, Austria, Croazia, Polonia, Finlandia, Lettonia, Israele, Stati Uniti e Giappone, suonando per enti concertistici di primissimo piano come: Tage Alte Musik Regensburg, Salle Gaveau, Salle Pleyel e Cité de la Musique di Parigi, Barbican di Londra, Museo degli Strumenti e Philarmonie di Berlino, Philarmonie di Lussemburgo, Konzerhaus di Vienna e Berlino , Concertgebow di Amsterdam, Tonhalle Zurigo, Società del Quartetto Milano, Teatro alla Scala Milano, Teatro Regio Parma, Teatro Real di Madrid, Auditorium di Milano, Teatro degli Arcimboldi Milano ecc.
E’ stato invitato a collaborare con gruppi quali, I Barocchisti, Il Giardino Armonico, La Mahler Chamber Orchestra, La Venexiana, L’Aura Soave, Kammerorchester Basel, Kammerorchester Zürich, KammeraKademie Potsdam, Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi e laBarocca di Milano, La Magnifica Comunità, Il Pomo d’Oro, Il Canto di Orfeo, I Solisti di Pavia e altri.
Come cembalista e fortepianista ha interpretato concerti solistici con orchestra, di J.S. Bach, Galuppi, Serini, C.P.E. Bach, J.C. Bach e altri con numerose compagini sia in Italia sia all’estero. Da segnalare, il concerto BWV 1058 di J.S. Bach alla Philarmonie di Berlino sotto la direzione di Sergio Azzolini, il quinto concerto Brandeburghese di Bach al Regio di Parma con Enrico Dindo, il concerto BWV 1052 e di nuovo il Brandeburghese all’Auditorium di Milano.
Nel 2012 ha intrapreso una tournée solistica in Germania con Emmanuel Pahud, primo flauto dei Berliner Philarmoniker, suonando un concerto di J.C. Bach e il quinto Brandeburghese.
Di recente ha partecipato a prestigiosi concerti in tutta Europa con Cecilia Bartoli e con il soprano tedesco Simone Kermes.
Nel 2013 è stato invitato dalla Kammerorchester di Basilea come solista per il concerto BWV 1056 e la Cantata con organo solista BWV 169 di J.S. Bach con il celebre controtenore Andreas Scholl.
Ha registrato il concerto per Fortepiano e orchestra Wq 35 di C.P.E. Bach per la Sony Classical Germania con l’orchestra Streicherakademie Bozen.
È costantemente invitato come organista in stagioni nate per la valorizzazione del patrimonio storico e a suonare su prestigiosi strumenti e copie.
Ha registrato oltre 40 cd e numerose trasmissioni per Rai TV, Rai Radio3, Decca, Sony, Stradivarius, Naive, Glossa, Chandos, Amadeus, Bongiovanni, Tactus, Bottega Discantica, Arts e, Fugatto in diretta, per varie emittenti radio-televisive in tutto il mondo.
L’ultimo dei sei cd solistici, uscito per Stradivarius, è dedicato alle sonate per fortepiano e clavicembalo di C.P.E. Bach ed ha ricevuto ottimi consensi dalla critica specializzata.
Queste esperienze lo hanno portato a dedicarsi anche alla concertazione e alla direzione.
Dal 2016 è Direttore della Mailänder Kantorei, il Coro della Chiesa Cristiana Protestante in Milano con cui si dedica al repertorio sacro corale tedesco, con Cantate di J.S. Bach, G.Ph. Telemann, F. Mendelssohn Bartholdy, e altri.
Ha diretto Cantate di Bach, Stabat Mater di Pergolesi, Stabat di Boccherini e repertorio sei-settecentesco italiano.
Per la casa tedesca Pan Classic, nel 2017 è uscito il suo cd dedicato alle Variazioni Goldberg di J.S. Bach, con eccellenti recensioni e apprezzamenti.
È stato invitato dal gruppo “La Venexiana” (uno dei più celebri gruppi vocali e strumentali italiani) a dirigere nel 2017 le tre opere di Claudio Monteverdi presso il prestigioso Festival Radio di Scwetzingen e l’Orfeo di Monteverdi al Centro Cultural de Bélem a Lisbona.
Già docente di clavicembalo e tastiere storiche presso il Conservatorio “B. Maderna” di Cesena attualmente è docente al Conservatorio “Lucio Campiani” di Mantova.
A marzo 2019, due repliche della Johannes Passion a Milano e a Lodi, lo hanno visto impegnato nella concertazione e nella Direzione con la Mailänder Kantorei e il suo ensemble strumentale.
In occasione del Festival di Salisburgo 2019 per “Alcina” di G.F. Händel è Assistente alla Direzione presso l’Opera di Salisburgo con Gianluca Capuano e Cecilia Bartoli.